La città degli amori infedeli

La città degli amori infedeli

Mimoun Driouch ha scelto la sua sposa; come gli impongono le tradizioni del Marocco. Ma poi, geloso e possessivo, ha trasformato la vita della moglie in un inferno: l'ha tradita e umiliata, si è trasferito in Catalogna alla ricerca della propria strada, abbandonandola per anni, per poi tornare a ossessionarla con i suoi terribili sospetti. Quando nasce la prima figlia, Mimoun sembra cambiare. Negli occhi grandi di quella bambina vede il suo riscatto sociale e con lei accanto per la prima volta nella vita assapora la felicità. Ma quando la giovane figlia prediletta diventa una donna, anche lei cade vittima delle sue violenze e della sua prepotenza. Decisa a trovare un perché agli inspiegabili abusi del padre, la ragazza comincia a ripercorrere la storia della famiglia. Cosa ha reso Mimoun una persona così autoritaria e dispotica? Cosa c'è di tanto terribile nel suo passato, da aver trasformato un bambino innocente in un uomo spietato e folle? Un racconto appassionato, feroce e struggente, una storia di separazioni e abbandoni, di lotta contro tradizioni antiche.

Nella rassegna filmografica sono inclusi film che a vario titolo possono essere considerati interessanti da un punto di vista psicologico o della salute mentale.

La smorfia napoletana: Scopri i tuoi numeri da giocare attraverso i sogni Eelenco interpretazione e numeri del lotto A-Z La passione delle pazienze di Madeleine Delbrêl. Vita. Nascita e formazione. Questa pagina è stata visitata per un totale di 264645 volte Dall'inizio dell'attivazione di questo servizio Trama.

Gianna è una piacente segretaria, sfruttata sul lavoro poiché vista dagli uomini solo come un oggetto.

Questa pagina è stata visitata per un totale di 264645 volte Dall'inizio dell'attivazione di questo servizio Trama. Gribaudi editore, Torino, 1990. Lorenzo Valla La falsa Donazione di Costantino.

Vita. La falsa Donazione di Costantino, Discorso di Lorenzo Valla sulla Donazione di Costantino da falsari spacciata per vera e con menzogna sostenuta per vera, a cura di Gabriele Pepe, Ponte alle Grazie, Firenze 1992 - TEA 1994 L'aquila riprende la sua posizione e torna simile al simbolo dell'Impero romano, quindi ricomincia a parlare e dichiara che nessuno è mai asceso al Paradiso senza aver creduto in Cristo venturo o venuto. O.

Stanca della situazione, decide di trasferirsi da Ravedrate a Milano, ma alla stazione del paese trova ispirazione per il suo riscatto: la possibilità di diventare vigile urbano. Questa pagina è stata visitata per un totale di 264645 volte Dall'inizio dell'attivazione di questo servizio Trama. Quel che noi proponiamo in questa rivista , è un’indagine – che, almeno nelle nostre intenzioni, dovrebbe svilupparsi nell’arco di parecchie puntate – sui caratteri originali e la genesi dell’Immaginario contemporaneo. Stanca della situazione, decide di trasferirsi da Ravedrate a Milano, ma alla stazione del paese trova ispirazione per il suo riscatto: la possibilità di diventare vigile urbano.