Jeoshoa e Myriam. Le radici del cristianesimo

Jeoshoa e Myriam. Le radici del cristianesimo

Conciliare la fede e la storia è un'impresa estremamente complessa. Non si può neanche riassumere definendola "impossibile" perché sarebbe troppo semplice. Le due cose si intrecciano e si sovrappongono, soprattutto quando il personaggio storico di Gesù affiora nei testi e nei documenti dell'epoca, splendidamente avvolto nell'aura mistica della religione. Quello che Luigi Cagnazzo ha scelto di fare, come lui stesso dichiara, è stato affrontare una crisi spirituale informandosi e recuperando informazioni storiche. Chi era Gesù veramente? Che ruolo ha avuto nella storia? Perché una simile figura, anche quando separata dagli aspetti religiosi e fideistici, rimane comunque capace di guidare milioni di persone dopo duemila anni? Una ricerca durata decenni, una scrittura chiara, un argomento importante ed una certa dose di coraggio hanno dato vita ad un saggio accurato e preciso che analizza la nascita del Cristianesimo da un'angolazione particolarmente interessante, dando alcune risposte e sollevando nuovi interrogativi.